BENVENUTI!


Ben arrivati nel nostro blog! Siamo cinque ragazzi con la passione ormai da anni per i b-movies, abbiamo deciso di cimentarci in questo progetto principalmente per nostro personale diletto, ma speriamo anche di essere utili con le nostre recensioni a qualche amante del trash di passaggio.

Saluti.

3 agosto 2013

DINOSAURI (aka The little dinosaur, aka Dinosaur adventures, aka Dinosauri antropomorfi dalle voci ambigue)

Di un tedesco, con dei tedeschi. GER/2000 e qualcosa/Dingo Pictures

“Theo? Che nome di merda!”
in buona sostanza, Cree ai genitori di Tio

“mamma e papá hanno un nuovo bebé, non se ne fanno piú niente di te”


Dingo pictures é una casa di produzione (o, piú probabilmente, uno scantinato di produzione) tedesca “specializzata” nella realizzazione di (non-molto)lungometraggi di animazione liberamente ispirati (leggi copiati) dalle ben piú blasonate produzioni americane, come la Disney e la Amblin Entertainment (Steven Spielberg – George Lucas, non esattamente due stronzi).

Dinosauri, pellicola portata alla ribalta da Youtube e meglio nota come “Dinosauri antropomorfi dalle voci ambigue” é forse il piú celebre dei titoli della casa, e riprende in maniera abbastanza spudorata il neanche-troppo-capolavoro “Alla ricerca della valle incantata”.

In una verde e ridente vallata giurassica, sta per nascere un novo Dino, Theo. e tutti sono molto moderatamente in festa per il lieto evento.

Theo peró crescendo diventa un vero ribelle, esce col suo amico ptero-papero Cree e combinano un sacco di marachelle. L'esplosione di un vulcano sconvolgerá l'intera vallata e costringerá il piccolo Theo, rifugiatosi in una caverna con quel mostriciattolo pedofilo (ascoltate attentamente le sue frasi..) di Cree a partire alla ricerca di cibo e dei propri genitori.

...La realtá é che la trama é assolutamente insulsa, noiosissima e inconsistente ai fini della mia recensione, pertanto la bypasseró bellamente.

Quello su cui tutti dovrebbero concentrarsi é la realizzazione tecnica, che é veramente ridotta ai minimi termini, con dei disegni davvero di una bruttezza rara (seconda forse solo ad altri titoli Dingo di cui abbiamo “gustato” il trailer prima della visione del film) e soprattutto un DOPPIAGGIO ASSOLUTAMENTE ALLUCINANTE E ALLUCINOGENO.

Innanzi tutto é bene specificare che i doppiatori sono in due, massimo tre, e soprattutto almeno uno di essi é un rom ubriaco. I dialoghi sono surreali, e nascondono una malvagitá tremenda, se li si ascoltano con attenzione.

I disegni avrei potuto farli io dopo una bottiglia di Grand Marnier bevuta alla goccia (e io a disegnare sono davvero una merda..). Pochissima cura dei dettagli, ma se vogliamo dirla tutta anche pochissima cura di tutto il resto.

Mi rendo perfettamente conto che la mia recensione faccia schifo, ma davvero a parole é difficilissimo spiegare questo capolavoro del trash; di per sé, si tratta di un prodotto noiosissimo e sciatto, come la mia recensione, ma se avrete fiducia in me e lo guarderete, vi garantisco risate a crepapelle per tutti i 50 minuti scarsi che dura questa merda esilarante. Tutto o quasi si gioca sulla realizzazione tecnica, di cui posso offrirvi un assaggio qui sotto, ma spiegare tutto questo ben di dio a parole é davvero un compito improbo per me.


Recensito da: Imrahil


VOTI
TRASH: 96/100
Noia: 81/100
Ridicolaggine degli effetti speciali: -/100 : Merdosità della realizzazione tecnica 98/100
Presunzione della regia: 2/100

Incompetenza degli attori: -/100 : Incompetenza dei doppiatori: 100, lode e bacio accademico/100






SE TI PIACE GUARDA ANCHE: Ratatoing! un qualsiasi cartone della Dingo Pictures, purché sia doppiato in italiano!




1 agosto 2013

DRACULA 3D



Di Dario Argento con Thomas Kretschmann, Rutger Hauer, Asia Argento, ITA, 2012, Bolero Films

Mi trovi sadico? Sai, ..., mi piace pensare che tu sia abbastanza lucida persino ora da sapere che non c'è nulla di sadico nelle mie azioni. Forse nei confronti di tutti quegli altri, quei buffoni, ma non con te. No, bimba, in questo momento sono proprio io, all'apice del mio masochismo.” Cit. Bill in “Kill Bill”


Ebbene si devo essere proprio masochista per ostinarmi a vedere i film di Dario Argento. Niente da fare, per me che sono fan sfegatato del primo Argento, quello che faceva ancora horror con i controcoglioni, vedere le sue ultime oscene produzione é davvero una sofferenza immane.
A ciò aggiungiamoci pure che sono un fan del libro di Bram Stoker, un fan assolutamente intransigente, tanto da non essere soddisfatto da nessuna delle versioni cinematografiche del celebre vampiro; nemmeno da quella tanto celebrata di Coppola, che al di là di qualche riuscita intuizione visiva, ho sempre reputato una merdata colossale.
Con queste premesse che dire di questo Dracula 3D? Alla fotografia é tornato Luciano Tovoli (quello di Suspiria) ed é effettivamente il suo lavoro é sicuramente apprezzabile; ma il resto?
Thomas Kretschmann é il Dracula più scialbo mai visto, la scenografia é di una povertà deprimente, la sceneggiatura di una piattezza sconcertante, la dizione di Asia imbarazzante, la prova complessiva del cast appena appena accettabile, e il peggio non é nemmeno questo.
La cosa che colpisce di più negativo é che Argento non sia riuscito a sviluppare in modo decente nessuno dei temi e dei personaggi presenti nel libro. Gli altri, che si erano cimentati in questa impresa, qualcosa erano riusciti a tirar fuori dal romanzo di Bram Stoker, poi magari avevano struprato l'opera piegandola alla proprie esigenze (chi ha detto Francis Ford Coppola?), ma qualcosa di buono avevano provato ed erano riusciti a fare, qui invece zero... E caro Dario per fare un bel film horror non basta una profusione di splatter e di tette, mi dispiace ma non basta proprio, ti tocca l'ennesima, anche se sofferta, stroncatura.


Recensito da: Azagthoth

P.S.: Non l'ho visto in 3d, é possibile dunque che il 3d aggiunga qualcosa alla qualità del film ma dubito fortemente.
P.S. 2: Rutger Hauer sei sempre e comunque un figo.
P.S. 3: Simonetti i violini tzigani infilateli su per il culo.

VOTI
Trash: 72/100
Noia: 88/100
Ridicolaggine degli effetti speciali: 55/100
Presunzione della regia: 77/100
Incompetenza degli attori: 62/100

LEGENDA - per capire meglio le nostre recensioni e le nostre votazioni

Questo blog tratta esclusivamente film di infimo livello, per cui i nostri criteri di giudizio sono totalmente differenti da quelli che potreste trovare in un qualsiasi sito di recensioni cinematografiche; nello specifico noi qui a Pellicole dall'Abisso teniamo conto di 5 fattori ed abbiamo deciso di esprimere il voto in centesimi per consentire maggiori sfumature;

1) VOTO TRASH: è il più importante ed è un voto generale; se volete semplicemente sapere quanto sia ''patetico'' o involontariamente comico un film fate riferimento a questo dato.

2) VOTO NOIA: abbiamo scoperto nella nostra esperienza che la noia è un elemento ricorrente (ed estremamente fastidioso) di questo genere di film. Più è alto il valore più bisogna avere le palle di ferro per poterlo sostenere

3) RIDICOLAGGINE DEGLI EFFETTI SPECIALI: non credo servano particolari spiegazioni.

4) PRESUNZIONE DELLA REGIA: In molti casi i registi sono ben consci di star girando una puttanata clamorosa, e quinidi tendono a prendersi in giro da soli.. ma ci sono altri registi che invece sono fermamente convinti che il loro film sia una specie di capolavoro visionario low-budget, e spesso sono proprio questi i più grandi capolavori del trash. più è alto il valore più il film ''se la crede''.

5) INCOMPETENZA DEGLI ATTORI: inutile dare un voto alle abilità degli attori in questo genere di film, abbiamo ritenuto più funzionale dare una valutazione di quanto gli attori siano cani