BENVENUTI!


Ben arrivati nel nostro blog! Siamo cinque ragazzi con la passione ormai da anni per i b-movies, abbiamo deciso di cimentarci in questo progetto principalmente per nostro personale diletto, ma speriamo anche di essere utili con le nostre recensioni a qualche amante del trash di passaggio.

Saluti.

12 luglio 2012

LA SPOSA DI CHUCKY (aka La Bambola Assassina 4, Child's Play 4: Bride of Chucky)


Di Ronnie Yu. Con Katherine Heigl, Jennifer Tilly, John Ritter. USA/1998

“Non so tu, ma io qui sotto sto cominciando a sentirmi come Pinocchio”

Il più grande divertimento per un recensore è parlare malissimo di un film. In questo blog lo facciamo in due modi: il film è talmente brutto da diventare esilarante, il film è talmente brutto da portare al suicidio. Ebbene, questa volta non ne parlerò male, anzi, ne parlerò benissimo. Sì, perchè “La Sposa di Chucky” è uno dei film più divertenti che abbia mai visto e non perchè fa schifo, ma perchè vuole far ridere e ci riesce alla grande

Per chi non lo sapesse, il primo episodio de “La Bambola Assassina” risale al 1988. L'efferato serial killer Charles Lee Ray, prima di morire, trasferisce la sua anima in un modello di pupazzi, denominato “Chucky Tipo Bello”. Il bambino Andy Barclay lo riceve in regalo, ma la bambola animata dallo spirito dell'assassino, comincerà a mietere vittime.
Fu un grande successo, dietro al quale c'era la geniale idea di base: trasformare un oggetto innocente e legato all'infanzia in una spietata macchina di morte. Ma oltre a questo c'era l'ottima realizzazione degli effetti speciali e uno spiccato humour nero, scaturito dalle battute e dalle volgarità di Chucky. Ovviamente partirono i sequel, ma il due e il tre non furono all'altezza dell'originale. Nel 1998 si volle ripartire con un'idea nuova ed ecco “La Sposa di Chucky”.

L'ex fidanzata di Chucky, Tiffany (Jennifer Tilly, indimenticabile protagonista di Bound - Torbido Inganno), ricuce i resti della bambola e lo riporta in vita grazie ad un rito vodoo. I due però litigano e Chucky la uccide, trasferendone però l'anima in una bambola femmina che lei stessa gli aveva regalato per sfotterlo. Chucky e Tiffany ritornano così a mietere vittime nei modi più fantasiosi e truculenti possibili, facendo ricadere la colpa su una povera coppia di ragazzi in fuga, Jesse e Jane (quella bella gnocca di Katherine Heigl, nota ai più per Grey's Anatomy).
Il piano di Chucky è recuperare l'amuleto sepolto col suo corpo, per poi trasferire le loro anime in quelle dei due ragazzi. Nel viaggio verso il cimitero però succederà di tutto.

La vena comica già ben presente nei primi film, qui prende il sopravvento, regalandoci un'ora e mezza di puro spasso, condito anche da un paio di omicidi ingegnosi come quello del povero John Ritter, trasformato in “Pinhead”, e della coppia di sposini, trafitti da un pioggia di vetri. 

Da Oscar la scena di sesso fra Chucky e Tiffany in versione bambole e la sequenza finale che non voglio svelarvi.
Capolavoro.

Recensito da: Vidur


VOTI
Thrash: 92/100
Noia: 30/100
Ridicolaggine degli effetti speciali: 40/100
Presunzione della regia: 20/100
Incapacità degli attori: 56/100 

Se ti piace guarda anche: La Bambola Assassina e relativi sequel


Litigio fra innamorati...


Il trailer non rende merito...

3 commenti:

  1. Il film era già da tempo sulla lista acquisti/film da vedere. E leggendo la vostra rec sembra davvero un prodotto interessante!

    RispondiElimina
  2. Ecco,magari "ricuce" i resti della bambola anziche ricucisce sarebbe stato meglio..

    RispondiElimina
  3. Chiedo umilmente perdono per la svista, prontamente corretta.

    RispondiElimina

LEGENDA - per capire meglio le nostre recensioni e le nostre votazioni

Questo blog tratta esclusivamente film di infimo livello, per cui i nostri criteri di giudizio sono totalmente differenti da quelli che potreste trovare in un qualsiasi sito di recensioni cinematografiche; nello specifico noi qui a Pellicole dall'Abisso teniamo conto di 5 fattori ed abbiamo deciso di esprimere il voto in centesimi per consentire maggiori sfumature;

1) VOTO TRASH: è il più importante ed è un voto generale; se volete semplicemente sapere quanto sia ''patetico'' o involontariamente comico un film fate riferimento a questo dato.

2) VOTO NOIA: abbiamo scoperto nella nostra esperienza che la noia è un elemento ricorrente (ed estremamente fastidioso) di questo genere di film. Più è alto il valore più bisogna avere le palle di ferro per poterlo sostenere

3) RIDICOLAGGINE DEGLI EFFETTI SPECIALI: non credo servano particolari spiegazioni.

4) PRESUNZIONE DELLA REGIA: In molti casi i registi sono ben consci di star girando una puttanata clamorosa, e quinidi tendono a prendersi in giro da soli.. ma ci sono altri registi che invece sono fermamente convinti che il loro film sia una specie di capolavoro visionario low-budget, e spesso sono proprio questi i più grandi capolavori del trash. più è alto il valore più il film ''se la crede''.

5) INCOMPETENZA DEGLI ATTORI: inutile dare un voto alle abilità degli attori in questo genere di film, abbiamo ritenuto più funzionale dare una valutazione di quanto gli attori siano cani