BENVENUTI!


Ben arrivati nel nostro blog! Siamo cinque ragazzi con la passione ormai da anni per i b-movies, abbiamo deciso di cimentarci in questo progetto principalmente per nostro personale diletto, ma speriamo anche di essere utili con le nostre recensioni a qualche amante del trash di passaggio.

Saluti.

17 dicembre 2011

IL DIARIO DEL DIAVOLO

Di Farhad Mann. Con Alexz Johnson, Miriam McDonald, Brian Krause, Deanna Casaluce. CAN/2007

Le due classiche ragazzine sfigate delle High School americane trovano in un cimitero il diario del diavolo. Lo usano, il potere corrompe e bla bla bla.. 

Teen-horror tedioso e sciatto ed integralmente perdibile. Vi ho mai detto che ho una laurea in Storia? Probabilmente no, e so per certo che ve ne importa poco o niente; tuttavia non credo di sbilanciarmi troppo se affermo che parlarvi di me potrebbe essere addirittura più interessante che parlare di questo filmetto inutile. Saprete sicuramente che nel mio mestiere la datazione è importante e, dopo una brevissima ricerca, posso confermarvi ciò di cui sono stato convinto per tutta la durata del film: ci troviamo di fronte ad un plagio del manga Death Note. Con la non certo marginale differenza che quest'ultimo è un capolavoro.  In sostanza, scrivendo il nome di una persona e cosa vuoi che le succeda sul Diario del Diavolo, la cosa si avvera. Ovviamente funziona solo se vengono scritte cose malvagie o che nuocciono ad altre persone. Trama, copione, fotografia.. tutto sa di già visto e, soprattutto, sembra essere alla portata realizzativa di un ragazzino di 12 anni.
Inoltre il ritrovamento del diario è la cosa più banale che abbia mai visto: esso fondamentalmente viene scagliato da un fulmine sulla terra di fronte alle due ragazzine. Così. Come se Satana fischiettando stesse passando di li e gli fosse scivolato dalla tasca. Interessante inoltre il fatto che Dominique, la protagonista, scopra le proprietà del diario cercando ''Diario del Diavolo" su Google e trovando pure la foto della copertina. Cioè, la foto della copertina di un volume visto l'ultima volta in mano al Faraone che inseguì Mosè in fuga dall'Egitto (ebbene si, viene chiaramente specificato). Vi rendete conto? l'ha fotografato lui? l'ha messo su Facebook, ci ha taggato Imhotep e gli ha scritto ''Guarda che figata mi hanno regalato per il mio compleanno"? Già che c'era poteva scannerizzarlo e farne una versione in pdf, magari funzionava lo stesso.. 

[SPOILER]
Il diario ovviamente viene sottratto alle protagoniste dopo mezzora di film e quindi seguiranno ulteriori peripezie per recuperarlo e consegnarlo al prete Sanchez, espertissimo di Diario del Diavolo, ma che ovviamente vuole usarlo per dominare il mondo. 


il diario verrà pugnalato e tutto finirà. 
Altra parte completamente senza senso: Dominique viene internata in un manicomio perchè continua a parlare di diari e di diavoli. Direte.. ''Vabè dai Imrahil.. ci sta.. ti pare che se dici allo sbirro che esiste il diario del diavolo questi ci credono?". Ragazzi miei, tutta la scuola era a conoscenza di questa cosa.. TUTTA. Volete farmi credere che la polizia non ha interrogato nessuno dei ragazzi o che i suoi amici non siano andati a cercare di scagionare la povera protagonista?
[FINE SPOILER]

 Boh, non so cosa dire: è un prodotto che, dove non è di una banalità che farebbe arrossire un bambino di 5 anni che ripete la stessa battuta per 500 volte di fila, è di una sconsiderata follia. Follia assolutamente gratuita che giustificherebbe a malapena la seguente ipotetica conversazione tra sceneggiatore e regista: ''cosa ci mettiamo qui?'' ''mah, mettici sta cazzata che non ho tempo per pensarci, stacco tra dieci minuti"

Lasciate perdere.

Recensito da: Imrahil

TRASH: 60/100
Noia: 79/100
Ridicolaggine degli effetti speciali: 73/100
Presunzione della regia: 27/100
Incompetenza degli attori: 66/100


Se ti piace guarda anche: Sparati

Nessun commento:

Posta un commento

LEGENDA - per capire meglio le nostre recensioni e le nostre votazioni

Questo blog tratta esclusivamente film di infimo livello, per cui i nostri criteri di giudizio sono totalmente differenti da quelli che potreste trovare in un qualsiasi sito di recensioni cinematografiche; nello specifico noi qui a Pellicole dall'Abisso teniamo conto di 5 fattori ed abbiamo deciso di esprimere il voto in centesimi per consentire maggiori sfumature;

1) VOTO TRASH: è il più importante ed è un voto generale; se volete semplicemente sapere quanto sia ''patetico'' o involontariamente comico un film fate riferimento a questo dato.

2) VOTO NOIA: abbiamo scoperto nella nostra esperienza che la noia è un elemento ricorrente (ed estremamente fastidioso) di questo genere di film. Più è alto il valore più bisogna avere le palle di ferro per poterlo sostenere

3) RIDICOLAGGINE DEGLI EFFETTI SPECIALI: non credo servano particolari spiegazioni.

4) PRESUNZIONE DELLA REGIA: In molti casi i registi sono ben consci di star girando una puttanata clamorosa, e quinidi tendono a prendersi in giro da soli.. ma ci sono altri registi che invece sono fermamente convinti che il loro film sia una specie di capolavoro visionario low-budget, e spesso sono proprio questi i più grandi capolavori del trash. più è alto il valore più il film ''se la crede''.

5) INCOMPETENZA DEGLI ATTORI: inutile dare un voto alle abilità degli attori in questo genere di film, abbiamo ritenuto più funzionale dare una valutazione di quanto gli attori siano cani