BENVENUTI!


Ben arrivati nel nostro blog! Siamo cinque ragazzi con la passione ormai da anni per i b-movies, abbiamo deciso di cimentarci in questo progetto principalmente per nostro personale diletto, ma speriamo anche di essere utili con le nostre recensioni a qualche amante del trash di passaggio.

Saluti.

19 ottobre 2011

I TRE MOSCHETTIERI

Di Paul Anderson, con Matthew Macfadyen, Ray Stevenson, Luke Evans, Milla Jovovich, Orlando Bloom, Christoph Waltz, Mads Mikkelsen, James Corden, Gabriella Wilde, Freddie Foxx, Til Schweiger, GER 2011

Perche? 
Perchè girare un altro film sui tre moschettieri?
Perchè coprirsi di ridicolo con un cast stellare e un copione stallare?
Perchè Dartagnan sfida il capo della polizia (Aramis) dopo che il suo cavallo ha preso una contravvenzione?
Perchè dei galeoni dovrebbero volare tipo mongolfiera?
Perchè il re di Francia è un bamboccione?
Perchè l'introduzione di questo film è stata fatta utilizzando delle schermate di "Empire total war"?
Perchè i moschettieri non utilizzano moschetti?
Perchè con quei 450 punti esselunga non ho preso un paio di pratiche pattine da forno rosa invece che un biglietto per il cinema?
A tutte queste domande non c'è una risposta nè sarà mai possibile darne una, non c'è nessun motivo al mondo per il quale qualcuno dovrebbe spendere del denaro per vedere questa pellicola su di uno schermo gigante.
Mi piacerebbe potervi parlare di quanto erano buoni i pop corn o di quanto erano soffici le poltroncine del cinema, invece no, devo parlare per forza di questo film senza senso.
Il giovane Dartagnan lascia il suo paesello per andare a studiare moschetteria a Parigi, suo padre difatti era un moschettiere del re e vuole fare anche del suo pargolo un moderno Moschettiere.
Arrivato a Parigi scopre che la facoltà di Moschetteria è stata soppressa venti anni prima, restano solo tre moschettieri: Aramis, Portos e Athos.
Dartagnan decide bene di sfidare tutti e tre a singolar tenzone, il primo per aver osato multare il suo cavallo, il secondo e il terzo per averli urtati tra la folla, nel frattempo riesce anche a farsi battere dal capo delle guardie del cardinale Richeleu.
Senza nessun motivo si allea ai tre invece che battersi a duello. I quattro schermidori randellano, in maniera tanto plateale quanto ridicola, tutto l'esercito francese o quasi, vanno poi a bivaccare nel loro covo assieme al tirapiedi Cagliostro, che dovrebbe essere il personaggio comico del film (ebbene si, ho sentito gente ridere in sala, e c'erano otto spettatori....)
Il giorno seguente il re, il pantofolaio e modaiolo Luigi XIII, li manda a chiamare e li premia per le loro marachelle, vengono incaricati inoltre dalla bella cortigiana Costanza di sventare un complotto verso la Francia: recuperare una collana dal palazzo del duca di Buckingham.
Con fastidiosismo esibizionismo dei loro mezzi, dopo una battaglia navale combattuta su galeoni volanti, dopo avere abbattuto Notre Dame, dopo aver sconfitto la doppiogiochista Milady de Winter portano a compimento la missione nel disinteresse assoluto del re, che nemmeno viene a sapere che c'era una missione da compiere.
Che dire, il film voleva essere spiritoso, a tratti potrebbe anche esserlo, ma che motivo c'era di fare questo insensato sfoggio di effetti speciali su di una storia trita e ritrita?
I personaggi, che sembrano usciti da un cartone animato Disney, cercano sempre di essere sempre simpatici e burloni, i dialoghi sono a dir poco sconcertanti, chi ha scritto la scenografia è certamente un folle e va arrestato e daspato dal cinema per almeno cinquant'anni.
Probabilmente, quando verrà trasmesso su Italia uno alle 16:00 del 23 agosto tutti i miei dubbi troveranno un loro senso nel mondo, nel frattempo coi prossimi punti esselunga prenderò un simpatico, utile e fastidiosissimo orologio a parete che fa i versi degli animali della fattoria.
E' la prima volta che compare un film attualmente al cinema su questo blog, se voi non lo avete visto, aspettate il 23 agosto, poi ne riparliamo....

Recensito da: Ortnid

VOTI
TRASH: 77/100
Noia: 77/100
Ridicolaggine degli effetti speciali: 67/100
Presunzione della regia: 5/100
Incompetenza degli attori: 60/100


Se ti piace guarda anche: un cartone animato di Paolone, il topo orecchione

3 commenti:

  1. Ossignur!
    Immaginavo una boiata, ma non a questi livelli, lo ammetto.
    A prescindere, però, credo andrò a vederlo, solo che mi scoccia spendere soldini inutili per il 3D...

    RispondiElimina
  2. il 3D è la più grande truffa della storia del cinema!!! *anche perchè devo scegliere se vedere gli effetti 3D o vedere qualcosa in generale, portando gli occhiali*

    RispondiElimina
  3. Oggi 11 Dicembre 2013 lo hanno dato su raiuno in prima serata.
    Perchè?

    RispondiElimina

LEGENDA - per capire meglio le nostre recensioni e le nostre votazioni

Questo blog tratta esclusivamente film di infimo livello, per cui i nostri criteri di giudizio sono totalmente differenti da quelli che potreste trovare in un qualsiasi sito di recensioni cinematografiche; nello specifico noi qui a Pellicole dall'Abisso teniamo conto di 5 fattori ed abbiamo deciso di esprimere il voto in centesimi per consentire maggiori sfumature;

1) VOTO TRASH: è il più importante ed è un voto generale; se volete semplicemente sapere quanto sia ''patetico'' o involontariamente comico un film fate riferimento a questo dato.

2) VOTO NOIA: abbiamo scoperto nella nostra esperienza che la noia è un elemento ricorrente (ed estremamente fastidioso) di questo genere di film. Più è alto il valore più bisogna avere le palle di ferro per poterlo sostenere

3) RIDICOLAGGINE DEGLI EFFETTI SPECIALI: non credo servano particolari spiegazioni.

4) PRESUNZIONE DELLA REGIA: In molti casi i registi sono ben consci di star girando una puttanata clamorosa, e quinidi tendono a prendersi in giro da soli.. ma ci sono altri registi che invece sono fermamente convinti che il loro film sia una specie di capolavoro visionario low-budget, e spesso sono proprio questi i più grandi capolavori del trash. più è alto il valore più il film ''se la crede''.

5) INCOMPETENZA DEGLI ATTORI: inutile dare un voto alle abilità degli attori in questo genere di film, abbiamo ritenuto più funzionale dare una valutazione di quanto gli attori siano cani