BENVENUTI!


Ben arrivati nel nostro blog! Siamo cinque ragazzi con la passione ormai da anni per i b-movies, abbiamo deciso di cimentarci in questo progetto principalmente per nostro personale diletto, ma speriamo anche di essere utili con le nostre recensioni a qualche amante del trash di passaggio.

Saluti.

16 ottobre 2011

GODZILLA FURIA DEI MOSTRI (aka Gojira tai Hedora)



Di Yoshimitsu Banno. Con Akira Yamauchi, Hiroyuki Kawase, Keiko Mari, Godzilla, Hydrax. 1971/Giappone/Toho

Un altro Godzilla? Sì, un altro Godzilla. Qualcosa in contrario?
Questa volta il nostro amico e tutto il Giappone se la deve vedere con un mostro particolarmente cazzuto, Hydrax (o Hedora secondo la versione originale). Evidentemente ad inzio degli anni '70, anche i giapponesi si sentivano un po' hippie e il film è l'espressione di una forte critica sociale contro l'inquinamento, accompagnato da un rave-party improvvisato nel bosco.
Dicevamo di Hydrax, arrivato sulla terra da una cometa e che si alimenta e cresce grazie allo smog, all'inquinamento e alle scorie nucleari...o qualcosa del genere. Prima assume le sembianze di un enorme girino, poi diventa una specie di anfibio, poi si trasforma in una manta volante di 90 metri che rilascia acido fosforico e infine in un classico mostrone a due zampe.
Dopo una certa esperienza Godzilliana, posso tranquillamente affermare che il buon Hydrax gode del peggiori effetti speciali e della peggiore tutina-mostro della storia, essendo marrone, con delle frange fangose e una specie di terzo occhio rosso sulla testa. Ma è anche uno dei più cazzuti. Infatti può trasformarsi a suo piacimento da manta volante ad antropomorfo, spara del fango fumante e ha un laser sulla testa.
Non ho ancora parlato degli umani, perchè ovviamente non hanno alcun ruolo rilevante, se non il bambinetto e il padre professore che fanno tutte le scoperte e che si ingegnano per battere Hydrax. Chiaramente il clou è lo scontro tra i mostri che regala emozioni nel finale.
I due si battono per un tempo quasi infinito, Hydrax sputa del fango fumante, Godzilla gli cava un occhio, Hydrax lo atterra, lo porta in volo in una cava e lo ricopre di fango. Finalmente l'esercito si sveglia e con un abile stratagemma (abbaggliarlo con i fanali delle auto) lo attirano verso la trappola: due pannelli di elettricità che dovrebbero fulminarlo...o qualcosa del genere. Riescono finalmente a colpirlo e il risorto Godzilla, in un atto di stonata cattiveria, gli preleva due uova del grembo e le distrugge.
Finita? Macchè! Hydrax risorge, vola via in versione manta, Godzilla lo raggiunge volando all'indietro dandosi spinta col fuoco, lo riporta ai pannelli e finalmente lo ammazza senza pietà, facendolo letteralmente a pezzi.
Ma Godzilla non è contento: con uno sguardo carico di rimprovero, ammonisce gli umani a non inquinare più e a riflettere sui loro sbagli.


Classico delirio nippo-Godzilliano, decisamente divertente, dotato di buon ritmo e pregno di minchiate. Consigliato, se siete amanti del genere.

Recensito da: Vidur

VOTI
TRASH: 86/100
Noia: 51/100
Ridicolaggine degli effetti speciali: 91/100
Presunzione della regia: 45/100
Incompetenza degli attori: 50/100

SE TI PIACE GUARDA ANCHE: campionario quasi infinito



Vola, Godzilla, Vola!

1 commento:

  1. I film di Godzilla sono bellissimi, quello che avete recensito non è uno dei migliori, ma i film di Godzilla non sono trash (tranne alcune scene dei primi film degli anni 60).

    RispondiElimina

LEGENDA - per capire meglio le nostre recensioni e le nostre votazioni

Questo blog tratta esclusivamente film di infimo livello, per cui i nostri criteri di giudizio sono totalmente differenti da quelli che potreste trovare in un qualsiasi sito di recensioni cinematografiche; nello specifico noi qui a Pellicole dall'Abisso teniamo conto di 5 fattori ed abbiamo deciso di esprimere il voto in centesimi per consentire maggiori sfumature;

1) VOTO TRASH: è il più importante ed è un voto generale; se volete semplicemente sapere quanto sia ''patetico'' o involontariamente comico un film fate riferimento a questo dato.

2) VOTO NOIA: abbiamo scoperto nella nostra esperienza che la noia è un elemento ricorrente (ed estremamente fastidioso) di questo genere di film. Più è alto il valore più bisogna avere le palle di ferro per poterlo sostenere

3) RIDICOLAGGINE DEGLI EFFETTI SPECIALI: non credo servano particolari spiegazioni.

4) PRESUNZIONE DELLA REGIA: In molti casi i registi sono ben consci di star girando una puttanata clamorosa, e quinidi tendono a prendersi in giro da soli.. ma ci sono altri registi che invece sono fermamente convinti che il loro film sia una specie di capolavoro visionario low-budget, e spesso sono proprio questi i più grandi capolavori del trash. più è alto il valore più il film ''se la crede''.

5) INCOMPETENZA DEGLI ATTORI: inutile dare un voto alle abilità degli attori in questo genere di film, abbiamo ritenuto più funzionale dare una valutazione di quanto gli attori siano cani