BENVENUTI!


Ben arrivati nel nostro blog! Siamo cinque ragazzi con la passione ormai da anni per i b-movies, abbiamo deciso di cimentarci in questo progetto principalmente per nostro personale diletto, ma speriamo anche di essere utili con le nostre recensioni a qualche amante del trash di passaggio.

Saluti.

2 aprile 2011

LA DOLCE CASA DEGLI ORRORI

Di Lucio Fulci con Cinzia Monreale, Giuliano Gensini e Ilary Blasi(!!!)

Una coppia viene uccisa da un ladro sorpreso nella propria abitazione. Dopo il funerale i loro figli vi si trasferiscono con gli zii. Nella casa inizieranno a verificarsi strani fenomeni...

Chi é causa del suo mal pianga se stesso, ebbene si, la mia sciagurata decisione di voler continuare a vedere film schifosi con come oggetto case maledette, mi ha condotto alla rovina. Anzi mi ha condotto a questo abominio cinematografico intitolato“La dolce casa degli orrori” di Lucio Fulci, il che é molto molto peggio...
Un Lucio Fulci ormai in piena caduta libera dal punto di vista artistico, realizza, su commisione di Reteitalia, un horror fiacco, noioso e sciatto. Sciatto é proprio il termine che meglio può descrivere questa pellicola, non solo per gli effetti speciali pietosi , che costellano la pellicola, vedi le piccole fiammelle azzurre che dovrebbero rappresentare i fantasmi dei genitori, ma soprattutto per il pressapochisismo con cui sono realizzate molte scene, che anche con un budget scarso (come era quello a disposizione della pellicola) avrebbero potuto essere realizzate in maniera decisamente più dignitosa. Prendiamo ad esempio la sequenza della collutazione tra il ladro e il padre dei bambini, alcuni fotogrammi mostrano chiaramente che il ladro ha il passamontagna alzato, invece di averlo abbassato come dovrebbe, oppure prendiamo la scena in cui il ladro spinge giù da un burrone la macchina, per simulare un incidente stradale, ma l'inquadratura mostra chiaramente che i corpi dei genitori, che dovrebbero trovarsi al posto di guida, in realtà non ci sono! E queste purtroppo sono solo alcune...
Fallito il tentativo di creare tensione ed inquietudine nello spettatore, il film prova a giocarsi anche con scarsissimo successo la carta delle parentesi comica, usando espedienti avvilenti, come la classica scena del ciccione che cade da una scala e si fa tanto male! Ahahah che ridere... I bambini poi, che dovrebbero essere irriverenti, risultano solo insopportabili ed anche un po' stronzi; perché d'accordo vendicare l'assassino dei genitori, d'accordo far male ad un ciccione (che é sempre cosa giusta e divertente) ma perché prendersela con quei poracci dei vostri zii! Solo perché i poveretti vogliono tornarsene a casa loro e non vogliono starsene in una casa infestata da degli spiriti scassacoglioni? Lo so che é la vostra casa e ci volete rimanere, però insomma un po' di comprensione anche per gli altri, alla fine potevano tirarvi un calcio in culo, sbattervi in orfanotrofio e andarsene alle Maldive, invece di tenervi con loro.
Insomma “La Dolce Casa degli Orrori” rappresenta un colossale fallimento su tutta la linea, non diverte, non inquieta e mette solo una grande tristezza; concludo dicendo che per quel che mi riguarda questo é l'ultimo film del ciclo delle case che recensirò. Mi spiace, ma di fronte ad un simile squallore, non mi resta che alzare bandiera bianca.

Recensito da: Azagthoth

VOTI
TRASH 44/100
Noia 88/100
Ridicolaggine degli effetti speciali 91/100
Presunzione della regia 84/100
Incapacità degli attori 89/100


SE TI PIACE GUARDA ANCHE: Sodoma's ghost e Luna di sangue, sei uno dei pochi che potrebbe apprezzarli...

3 commenti:

  1. Scusa ma Ilary Blasi cosa fa?? è una dei bambini?

    RispondiElimina
  2. Si é la bambina...

    RispondiElimina
  3. Azgatoth sindaco!

    Un ammiratore

    RispondiElimina

LEGENDA - per capire meglio le nostre recensioni e le nostre votazioni

Questo blog tratta esclusivamente film di infimo livello, per cui i nostri criteri di giudizio sono totalmente differenti da quelli che potreste trovare in un qualsiasi sito di recensioni cinematografiche; nello specifico noi qui a Pellicole dall'Abisso teniamo conto di 5 fattori ed abbiamo deciso di esprimere il voto in centesimi per consentire maggiori sfumature;

1) VOTO TRASH: è il più importante ed è un voto generale; se volete semplicemente sapere quanto sia ''patetico'' o involontariamente comico un film fate riferimento a questo dato.

2) VOTO NOIA: abbiamo scoperto nella nostra esperienza che la noia è un elemento ricorrente (ed estremamente fastidioso) di questo genere di film. Più è alto il valore più bisogna avere le palle di ferro per poterlo sostenere

3) RIDICOLAGGINE DEGLI EFFETTI SPECIALI: non credo servano particolari spiegazioni.

4) PRESUNZIONE DELLA REGIA: In molti casi i registi sono ben consci di star girando una puttanata clamorosa, e quinidi tendono a prendersi in giro da soli.. ma ci sono altri registi che invece sono fermamente convinti che il loro film sia una specie di capolavoro visionario low-budget, e spesso sono proprio questi i più grandi capolavori del trash. più è alto il valore più il film ''se la crede''.

5) INCOMPETENZA DEGLI ATTORI: inutile dare un voto alle abilità degli attori in questo genere di film, abbiamo ritenuto più funzionale dare una valutazione di quanto gli attori siano cani