BENVENUTI!


Ben arrivati nel nostro blog! Siamo cinque ragazzi con la passione ormai da anni per i b-movies, abbiamo deciso di cimentarci in questo progetto principalmente per nostro personale diletto, ma speriamo anche di essere utili con le nostre recensioni a qualche amante del trash di passaggio.

Saluti.

2 dicembre 2010

LA MASCHERA ETRUSCA

Di Ted Nikolaou, con Piero Passatore, Ulla Aläsjarvi, Andrea Redavid, Alex Nicolaou, un Gargoyle. ITA/2007/Buskin Films

Lo stesso gruppo di studenti cialtroni già protagonisti in Messico ne "La Tomba" del non compianto Bruno Mattei, e ivi giustamente massacrati, si ritrova a svernare e a trascorrere il loro inutile e ozioso periodo di studi nella etrusca e misteriosa Siena, città probabilmente svuotata per l'occasione in quanto non sono presenti comparse di nessun tipo.
Nonostante l'affaticamento per i risibili studi intrapresi, per la mezz'ore di lezione all'aperto quotidiana e per le panzane raccontate loro da padre Christopher, gli amici Jude, Mark, Stanton e Gennaro Quagliarulo si trovano un altrettanto ridicolo lavoro: consegnare un giornale a una persona alle undici di sera all'ultimo piano di un condominio in via Etruria (fantasia portami via). Presi dal loro pesantissimo mestiere i sagaci ragazzi capiscono che qualcosa non va in quell'appartamento, Mark ha strane visioni, Gennaro Quagliarulo vede donne conturbanti, Stanton no, se ne sta lì buono buono a chiedere soldi ai suoi amici attendendo pazientamente il proprio turno per essere  massacrato insieme alla sua ragazza.
Nel frattempo veniamo a scoprire che il padre di Jude è morto qualche anno prima "schiacciato da un Gargoyle", aveva da poco trafugato una maschera etrusca assieme all'amico Samuel Powell. Per farla breve vengono a sapere che in realtà la maschera appartiene ad un demone che ha bisogno di sangue fresco che la indossi per poter vivere. In un trionfo di noia e battute scontate vengono uccisi dalla galoppina-del-demone-moglie-di-Powell (che deve essere abbandonato dal demone per morire in pace) prima Gennaro Quagliarulo (il nome è di fantasia, ma è il tipico nome dell'italico medio che fa cose italiane tipo non lavorare, suonare il chitarrino o fare il latin-lover) e poi Stanton e la sua ragazza. Sbrigate le normali formalità da film horror  il demone si impadronisce di Mark che finge di assecondare Jude e il prete per sorprenderli e ucciderli. Purtroppo per lui la sua dabbenaggine lo porta a tentare di attaccare la ragazza vicino all'orrenda pira accesa per distruggere la maschera, naturalmente in quel momento passa uno stormo di uccelli a cui Mark è allergico che lo fanno distrarre e finire irrimediabilmente nel fuoco. Finale con Jude che schiaccia la maschera con un sasso (tecnicamente sarebbe di bronzo ma per l'occasione è stata forgiata nel burro da parte degli etruschi) e la getta in un pozzo .
Il film, a tutti gli effetti classificabile sotto l'etichetta di Etruscologia, nel complesso ci ha divertiti abbastanza, non fosse altro per la superficialità e la svogliatezza della sua realizzazione, nella sua durata di 90 minuti i primi 75 sono assolutamente inutili, ridondanti e pregnati di trash gratuito.
Tutto sommato una buona visione da fare con gli amici.

Recensito da: Ortnid

VOTI:
TRASH 78/100
Noia 70/100
Ridicolaggine effetti speciali 60/100
Presunzione della regia 60/100
Incapacità degli attori 80/100


Se ti piace guarda anche: L'etrusco uccide ancora



1 commento:

  1. che merda di trailer.. ma davvero gli uccelli centrano con la sconfitta del demone di sto cazzo? io pensavo che fosse solo un demone vergognosamente scarso..

    RispondiElimina

LEGENDA - per capire meglio le nostre recensioni e le nostre votazioni

Questo blog tratta esclusivamente film di infimo livello, per cui i nostri criteri di giudizio sono totalmente differenti da quelli che potreste trovare in un qualsiasi sito di recensioni cinematografiche; nello specifico noi qui a Pellicole dall'Abisso teniamo conto di 5 fattori ed abbiamo deciso di esprimere il voto in centesimi per consentire maggiori sfumature;

1) VOTO TRASH: è il più importante ed è un voto generale; se volete semplicemente sapere quanto sia ''patetico'' o involontariamente comico un film fate riferimento a questo dato.

2) VOTO NOIA: abbiamo scoperto nella nostra esperienza che la noia è un elemento ricorrente (ed estremamente fastidioso) di questo genere di film. Più è alto il valore più bisogna avere le palle di ferro per poterlo sostenere

3) RIDICOLAGGINE DEGLI EFFETTI SPECIALI: non credo servano particolari spiegazioni.

4) PRESUNZIONE DELLA REGIA: In molti casi i registi sono ben consci di star girando una puttanata clamorosa, e quinidi tendono a prendersi in giro da soli.. ma ci sono altri registi che invece sono fermamente convinti che il loro film sia una specie di capolavoro visionario low-budget, e spesso sono proprio questi i più grandi capolavori del trash. più è alto il valore più il film ''se la crede''.

5) INCOMPETENZA DEGLI ATTORI: inutile dare un voto alle abilità degli attori in questo genere di film, abbiamo ritenuto più funzionale dare una valutazione di quanto gli attori siano cani