BENVENUTI!


Ben arrivati nel nostro blog! Siamo cinque ragazzi con la passione ormai da anni per i b-movies, abbiamo deciso di cimentarci in questo progetto principalmente per nostro personale diletto, ma speriamo anche di essere utili con le nostre recensioni a qualche amante del trash di passaggio.

Saluti.

9 dicembre 2010

8MM - Delitto a luci rosse



Di Joel Schumacher con Nicholas Cage, Joaquin Phoenix, James Gandolfini. USA/1999/Columbia Pictures Corporation

Questa recensione vuole essere riparatrice nei confronti di tutti i b-movies sbeffaggiati in questo blog. Infatti qualcuno un giorno potrebbe dire a me e ai miei compagni d'avventura: “Troppo facile così! Sbeffeggiate solo quei poveracci di Mattei, Decoteau, Andolfi, Lucchetti, che si fanno film di merda, ma alla fine li fanno con due lire, mentre lasciate in pace i pesci grossi, quelli che nonostante un budget milionario non riescono a produrre altro che stronzate!”. Ma le cose non stanno così! Noi di Pellicole dall'Abisso non guardiamo in faccia a nessuno, e quindi ecco a voi la recensione del trashissimo 8MM di Joel Schumacher con protagonista Mr Nicholas Cage.
Un investigatore (Nicholas Cage) viene assunto da una facoltosa vecchia signora, appena rimasta vedova, la quale ha scoperto tra le carte riservate del defunto marito un filmino snuff, in cui una giovane ragazza viene uccisa a coltellate. Compito di Cage é scoprire se il filmino é autentico, cioé se la ragazza é stata realmente uccisa, e che fine abbia fatto la ragazza.
Questo film, uscito nel 1999, giunge in un momento cruciale della carriera della premiata coppia Schumacher-Cage, Joel doveva riguadagnare un briciolo di dignità dopo aver girato i suoi due abominevoli Batman, Nicholas aveva deciso di abbandonare la parte dell'action hero capace solo di pronunciare one liner per dimostrare al mondo di essere un gran attore. Il risultato per entrambi é stato un buco nell'acqua clamoroso.
Nicholas Cage é semplicemente pessimo, monoespressivo ed ingessato fino all'inverosimile, riesce a non essere mai convincente per tutta la durata della pellicola, non lo é quando recita la parte dello sbirro avvezzo ad ogni esperienza, ne quando cerca di spacciarsi per appassionato di porno, ne quando recita la parte del padre di famiglia in ansia per i propri familiari, ne in qualsiasi altra circostanza. Sicuramente la sua recitazione é più contenuta rispetto alla sua esilarante performance in “Omicidio in diretta”, dove si dimenava come un tarantolato, ma lì c'era probabilmente di mezzo lo zampino di suo zio, Francis Ford Coppola (peraltro, mica l'ultimo degli stronzi, sarà un caso che Cage é diventato un attore di sucesso?) che gli avrà detto: “Dai Nic non te ne stare così come uno stoccaffiso, fai smorfie, gesticola, i grandi attori non se ne stanno lì fermi, datti una mossa”; ma comunque il risultato finale rimane veramente ridicolo. Cito solo uno dei suoi saggi di recitazione presenti nella pellicola:

SPOILER
Come quando per trovare il coraggio di uccidere uno dei responsabili della morte della ragazza (che abbiamo appena scoperto essere stata effettivamente uccisa durante la realizzazione del filmato), telefona alla madre di quest'ultima dando inizio ad una conversazione del tipo “Vuole sapere che fine a fatto veramente sua figlia?” “Ma certo” ”E' morta!” “Nooooooo” “La prego mi dica che le manca tanto!” “Siiiiiiii!” “E che soffre molto!” “Siiiiii!” e via dicendo. Così dopo il doppio pianto di rito, trova il coraggio per andare ad aprire la testa del cattivo a mazzate.
Tra l'altro, piccolo inciso, la cara mammina se ne era sbattuta bellamente le palle del fatto che la figlia fosse scomparsa anni prima, e se si era interessata recentemente alla vicenda, era solo perché era mossa dalla speranza di ruscire a tacchinare Nicholas Cage (impossibile stabilire dall'espressioni di quest'ultimo se gradisse il corteggiamento o no), quindi presentarla come mamma disperata per la sorte della figlia non solo é poco credibile ma é pure ipocrita.
FINE SPOILER

Ad aiutare il buon Nicholas non contribuisce nemmeno un plot, che oltre essere decisamente implausible, ci propina personaggi di una monodimensionalità irritante, in pratica esistono i buoni che dicono: “si lo so faccio parte di uno sporco mondo, ma é tutta colpa di sfortunate circostanze se ci sono finito, e non lo approvano, e se potessi farei volentieri a meno di farne parte, ma proprio non posso, sob”, e i cattivi che invece baldanzosi dicono: “Sisisi lo so sono tanto depravato, e a quella troietta gli abbiamo fatto proprio la festa ahahahah... e siamo anche paraculati e la giustizia non ci può toccare ahahahah... e neanche tu Nicholas Cage puoi farci niente, perché sei una femminuccia senza palle ahahahah!” tutto ciò mentre sono legati e Nicholas Cage li minaccia con una pistola, perché ovviamente se uno é cattivo é pure coglione.
Ma a mettere la pietra tombale sul film ci pensa il buon Joel Schumacher, il quale giustamente avrà pensato: “voglio fare un film serio, allora sai che faccio? Ci metto la morale, perché nei film seri ci sta sempre una morale” e quindi:

SPOILER
Nicholas Cage rintraccia finalmente il protagonista dello snuff e dopo una collutazione gli strappa la maschera, e si trova di fronte una persona con una faccia normalissima, al che lo guarda con un'espressione che vorrebbe essere stupita, e il cattivone, di conseguenza, ribatte: “Cosa ti aspettavi di vedere? Un mostro?” Ohohohohoh! Ma come siamo profondi Joel! Caspita al tuo confronto una pozza che si forma su un tratto di asfalto drenante nuovo di zecca é la Fossa delle Marianne, ma complimenti...
FINE SPOILER

Non lasciatevi ingannare dalla confezione hollywoodiana e dai nomi altisonanti impegnati nella realizzazione, “8MM” é trash allo stato puro!

Recensito da: Azagthoth

VOTI:
TRASH 74/100
Noia 64/100
Ridicolaggine degli effetti speciali np
Presunzione della regia 94/100
Incapacità degli attori 79/100


Nessun commento:

Posta un commento

LEGENDA - per capire meglio le nostre recensioni e le nostre votazioni

Questo blog tratta esclusivamente film di infimo livello, per cui i nostri criteri di giudizio sono totalmente differenti da quelli che potreste trovare in un qualsiasi sito di recensioni cinematografiche; nello specifico noi qui a Pellicole dall'Abisso teniamo conto di 5 fattori ed abbiamo deciso di esprimere il voto in centesimi per consentire maggiori sfumature;

1) VOTO TRASH: è il più importante ed è un voto generale; se volete semplicemente sapere quanto sia ''patetico'' o involontariamente comico un film fate riferimento a questo dato.

2) VOTO NOIA: abbiamo scoperto nella nostra esperienza che la noia è un elemento ricorrente (ed estremamente fastidioso) di questo genere di film. Più è alto il valore più bisogna avere le palle di ferro per poterlo sostenere

3) RIDICOLAGGINE DEGLI EFFETTI SPECIALI: non credo servano particolari spiegazioni.

4) PRESUNZIONE DELLA REGIA: In molti casi i registi sono ben consci di star girando una puttanata clamorosa, e quinidi tendono a prendersi in giro da soli.. ma ci sono altri registi che invece sono fermamente convinti che il loro film sia una specie di capolavoro visionario low-budget, e spesso sono proprio questi i più grandi capolavori del trash. più è alto il valore più il film ''se la crede''.

5) INCOMPETENZA DEGLI ATTORI: inutile dare un voto alle abilità degli attori in questo genere di film, abbiamo ritenuto più funzionale dare una valutazione di quanto gli attori siano cani