BENVENUTI!


Ben arrivati nel nostro blog! Siamo cinque ragazzi con la passione ormai da anni per i b-movies, abbiamo deciso di cimentarci in questo progetto principalmente per nostro personale diletto, ma speriamo anche di essere utili con le nostre recensioni a qualche amante del trash di passaggio.

Saluti.

14 ottobre 2010

PARENTESI TONDE

Di Michele Lunella (mortacci sua) con Raffaella Lecciso, Giucas Casella, Flavia Vento, Pippo Pelo, Eva Henger, Patrizia De Blanck, Antonio Zequila e Karim Capuano. ITALIA/2006/Lunella production

"cosa fa' la bambina Alice quando esce dall'acqua? si Acciuga.."
Pippo Pelo su umorismo

Vanessa (Raffaella Lecciso) ha abbandonato il suo bel fidanzato sull'altare (Antonio ''er mutanda'' Zequila) senza un preciso motivo e giustamente decide di sfruttare il viaggio di nozze per andare a troieggiare in un villaggio turistico con la sua amica Emanuela (una gran figa assolutamente sconosciuta). Ci riesce perfettamente, tra mille peripezie, battute e situazioni comiche esilaranti (oh oh oh oh oh..)

Basta leggere il cast, che ho riportato in maniera mai così esaustiva proprio a questo scopo, per comprendere che questo film è stato prodotto utilizzando tutti i peggiori scarti della televisione italiana. Personaggi che sono troppo oltre perfino per Barbara d'Urso, Maria de Filippi e le peggiori tv locali. Dunque, potrei partire con il solito attacco all'Italia e ad un certo tipo di italiani.. quelli che guardano Amici, Uomini e Donne e blah blah blah è una vergogna e blah blah blah dove andremo a finire e blah blah blah la cultura in Italia.. ma: 1) non ne ho voglia 2) mi tengo questo discorso per film di gran lunga più seri, tipo Troppo Belli. Si, perchè questo è senza alcun dubbio il peggior film che abbia mai visto, e non sono certo una persona a completo digiuno di pellicole trash. La trama è assolutamente impalpabile, e come se non bastasse coperta da 327 sottotrame inconcludenti che riescono a farti perdere il filo (c'è mai stato? boh..) in meno di un secondo. Ma alla fine chi cazzo se ne frega, il quoziente intellettivo del pubblico per il quale è stato girato questo film è minore/uguale a quello di Raffaella Lecciso, per cui tutto a posto. Pubblico peraltro (e qui mi sono sentito fiero di essere italiano) che ha grazie al cielo risposto malissimo alla produzione di questo film che ha incassato la miseria di 9000 euro (fonte mymovies); evidentemente era troppo anche per le ragazzine di 15 anni che si strofinano la fagiana davanti ai tronisti, traete da soli le vostre conclusioni. E' superfluo dirvi come sia il livello della recitazione potendo attingere ad un cast di tale livello; no non è superfluo, perchè non è come vi potreste aspettare. E' molto peggio. Prima di intraprendere la visione di Parentesi Tonde, abbiamo visto Alex l'Ariete e vi assicuro che il film di Damiani sembra un film di Monicelli in confronto e che Alberto Tomba recita come Vittorio Gasman paragonato a tutti gli altri attori dell'altra pellicola. Bisogna sottolineare che questo film non fa' ridere. è una di quelle produzioni che ti lascia oggettivamente l'amaro in bocca.. ma cosa dico.. il sapore di merda in bocca. E' necessario prenderla in maniera estremamente leggera, senza pensare alle ripercussioni che questo film ha sulla reputazione della nazione Italia. Se siete abbastanza distaccati dal vostro paese per prenderlo così, vi spaccherete dal ridere. Altrimenti cadrete in una profonda depressione e vi suiciderete. Addio a tutti *bang*.

Recensito da: Imrahil

VOTI:
TRASH: 90/100
Noia: 80/100
Ridicolaggine degli effetti speciali: np
Presunzione della regia: 0/100 (spero)
Incapacità degli attori: 100 e lode/100



tutti desiderano ciò che non hanno..

Il momento più basso della storia del cinema

SE TI PIACE GUARDA ANCHE: una violenza sessuale. su tua madre.

8 commenti:

  1. Uno spettatore alteratissimo14/10/10, 22:58

    Contesto tutto, contesto il fatto che questo sia considerato un film, contesto imrahil che rideva delle battute (!!), contesto che sia stata fatta la recensione, contesto il fatto che questo sia il mio paese, contesto la mediterraneità (per essere gentili) dei protagonisti tutti.
    Vi detesto, io sono di Lambrate, il mare è lontano 300 Km, una volta questo era un blog serio, pretendo che i miei filmini delle vacanze di quando avevo 12 anni siano considerati film.

    RispondiElimina
  2. Alteratissimo spettatore segreto che assolutamente non ho riconosciuto. 1) non stavo ridendo per le battute, stavo ridendo per il modo in cui venivano fatte e mi vergogno che tu possa pensare che ''la bambina alice si acciuga'' possa farmi ridere. 2) hai mai mostrato i tuoi filmini del mare? no.. e allora dicosa ti lamenti? magari avrebbero fatto un gran successone ed ora li staremmo recensendo. al posto di questa merda gigante. 3) Non mi sembra proprio di aver osannato questo film. 4) questa cosa è uscita al cinema e mi risulta che le cose che escono al cinema siano solo film, a parte i cazzi nei cinema a luci rosse.
    Cordialità

    RispondiElimina
  3. e comunque, l'erba voglio non cresce neanche nel giardino del re, morto un papa se ne fa' un altro, meglio soli che male accompagnati, ogni lasciata è persa.

    RispondiElimina
  4. Ma pensa te questo che si permette di criticare la trama scritta dal mio amico Imrahil!
    Bravo Imrahil! Non vergognarti se ti è piaciuto, dillo! Abbine il coraggio! Come ricordi giustamente sempre anche tu siamo una democrazia!
    Lasciamo questo personaggio a vedersi i suoi filmini delle vacanze da solo a Lambrate!

    RispondiElimina
  5. grazie Ortnid, meno male che ci sei tu che mi difendi..

    RispondiElimina
  6. Cristo santo, riguardando il video la recitazione è ancora più abominevole...Veramente una cosa indicibile.

    RispondiElimina
  7. che novità..l'italia ormai da annio sforna trash liquefatto che schifo!

    RispondiElimina
  8. Ti assicuro Lorant che questo va' DECISAMENTE OLTRE il "trash liquefatto".. Comunque sono d'accordo con te, il vero problema è che non si tratta del trash sano di una volta.. è il trash malvagio fotti-mente cancro dell'italia ormai da anni.. o dato un'occhio al tuo blog, bello..!

    RispondiElimina

LEGENDA - per capire meglio le nostre recensioni e le nostre votazioni

Questo blog tratta esclusivamente film di infimo livello, per cui i nostri criteri di giudizio sono totalmente differenti da quelli che potreste trovare in un qualsiasi sito di recensioni cinematografiche; nello specifico noi qui a Pellicole dall'Abisso teniamo conto di 5 fattori ed abbiamo deciso di esprimere il voto in centesimi per consentire maggiori sfumature;

1) VOTO TRASH: è il più importante ed è un voto generale; se volete semplicemente sapere quanto sia ''patetico'' o involontariamente comico un film fate riferimento a questo dato.

2) VOTO NOIA: abbiamo scoperto nella nostra esperienza che la noia è un elemento ricorrente (ed estremamente fastidioso) di questo genere di film. Più è alto il valore più bisogna avere le palle di ferro per poterlo sostenere

3) RIDICOLAGGINE DEGLI EFFETTI SPECIALI: non credo servano particolari spiegazioni.

4) PRESUNZIONE DELLA REGIA: In molti casi i registi sono ben consci di star girando una puttanata clamorosa, e quinidi tendono a prendersi in giro da soli.. ma ci sono altri registi che invece sono fermamente convinti che il loro film sia una specie di capolavoro visionario low-budget, e spesso sono proprio questi i più grandi capolavori del trash. più è alto il valore più il film ''se la crede''.

5) INCOMPETENZA DEGLI ATTORI: inutile dare un voto alle abilità degli attori in questo genere di film, abbiamo ritenuto più funzionale dare una valutazione di quanto gli attori siano cani