BENVENUTI!


Ben arrivati nel nostro blog! Siamo cinque ragazzi con la passione ormai da anni per i b-movies, abbiamo deciso di cimentarci in questo progetto principalmente per nostro personale diletto, ma speriamo anche di essere utili con le nostre recensioni a qualche amante del trash di passaggio.

Saluti.

2 agosto 2010

LA TOMBA

Di David Hunt (Bruno Mattei) con Hugo Barret, David Brass, Juliette Junot, Federica Lenzi. Italia/2004/Mondo Home Entertainment

Nel Messico dei Maya si svolgevano raccapriccianti sacrifici umani in onore della malvagia dea Quatlique (o qualcosa del genere). I re, devoti agli dei della luce, per porre fine una volta per tutte a questo inutile spargimento di sangue, compiono una retata nel tempio della dea oscura. I soldati del re feriscono a morte il gran sacerdote, ma la sua galoppina, compiendo un antico rito consistente nel cavargli gli occhi e lasciarlo macerare nel Tavernello (tm), riesce a preservare il suo corpo per quando sarà il momento opportuno.. il suo risveglio. E questo era il passato. Giunti ai nostri giorni troviamo una compagnia di improbabili studenti di archeologia arrivati in messico per compiere delle visite agli antichi templi. Guidati dalla strega più insopportabile di sempre giungeranno proprio a quello di Gardaland  della suddetta dea Quatlique.

Se avete visto "la mummia"  di Stephen Sommers avete visto il 90% del film, se avete visto anche "Indiana Jones e il tempio maledetto" avete visto anche il restante 10% (alcune scene peraltro sono state letteralmente rubate da questa pellicola, non dico plagiate, proprio tagliate e incollate). Mescolate inoltre lo sciattume tipico dei film di Bruno Mattei ed avrete un cocktail quasi letale. ''Oddio'' direte.. ''chissà che rottura di palle, sarà tipo ''nella terra dei cannibali'' o tipo ''Terminator 2''.. adesso vado a suicidarmi..''. Non premete il grilletto e buttate la siringa con la candeggina; questo film, a differenza di molti altri capolavori del Maestro non è affatto noioso e fa' pisciare addosso dal ridere! il livello della recitazione è la prima cosa che colpisce; come livello siamo attorno a ''saggio di fine anno della 5° elementare'' e il doppiaggio merdosissimo non aiuta. Alluccinante il modo in cui le ragazze sbuffano, ridono, si incazzano.. E io già sogno il defunto regista che al megafono (o più probabilmente facendo la conchetta con le mani) sbraita ''più enfasi, più enfasi! per Dio!''. Il doppiaggio è a livelli praticamente amatoriali ma soprattutto svolto da persone che non sanno parlare. Gli effetti speciali sono poverissimi o presi da altri film, e anche le scenografie sono ai minimi storici; il tempio è decisamente quello di Gardaland, ma con più polistirolo; gli zombie sono persone pitturate di blu, le spade sono chiaramente di plastica e le gemme che racchiudono il potere della dea sembrano quelle in dotazione al costume di carnevale ''Principessina fatata'', i massi che cadono in testa alla gente rimbalzano.. potrei continuare all'infinito. Quasi dimenticavo, SCENA MEMORABILE: Gli studenti si stanno facendo strada nella foresta a colpi di machete; ne passa uno, ne passano due, ne passan tre.. la telecamera indugia eeeeee... compaiono due messicani che non centrano un cazzo di niente col film con in spalla tipo una tenda! membri della troupe? turisti? gente in coda a Gardaland?Dio e Bruno Mattei lo sanno..
Questo film è un vero e proprio oltraggio al cinema e sono veramente fiero di aver avuto l'opportunità di recensirlo. Ero molto scettico all'inizio, non sapevo neppure se acquistare questo film (c'era il 3x2, alla fine me lo son portato a casa gratis, se no probabilmente l'avrei lasciato nel cestone insieme a Stanlio e Olio, Snakeman e compagnia bella) ma alla fine delle tre merdate che ho comprato è stata la più premiante.

Un film inverecondo, povero, pretestuoso, senza ragion d'essere, fatto alla cazzo di cane in penso 3 giorni. Ci piace. 

Recensito da: Imrahil

Voti
TRASH: 92/100
Noia: 57/100
Ridicolaggine degli effetti speciali: 93/100
Presunzione della regia: 75/100
Incompetenza degli attori: 99/100



SE TI PIACE GUARDA ANCHE: nient'altro, sei al top

1 commento:

  1. Buongiorno a tutti!
    Vi contatto tramite commento perché non ho trovato nessun altro modo per farlo.
    Vorrei farvi conoscere il servizio Paperblog, http://it.paperblog.com che ha la missione di individuare e valorizzare i migliori blog della rete. I vostri articoli mi sembrano adatti a far parte della rubriche di cinema del nostro sito e mi piacerebbe che voi entraste a far parte dei nostri autori.

    Sperando di avervi incuriosito, vi invito a contattarmi per ulteriori chiarimenti, domande o suggerimenti,

    Silvia

    silvia@paperblog.com
    Responsabile Comunicazione Paperblog Italia
    http://it.paperblog.com

    RispondiElimina

LEGENDA - per capire meglio le nostre recensioni e le nostre votazioni

Questo blog tratta esclusivamente film di infimo livello, per cui i nostri criteri di giudizio sono totalmente differenti da quelli che potreste trovare in un qualsiasi sito di recensioni cinematografiche; nello specifico noi qui a Pellicole dall'Abisso teniamo conto di 5 fattori ed abbiamo deciso di esprimere il voto in centesimi per consentire maggiori sfumature;

1) VOTO TRASH: è il più importante ed è un voto generale; se volete semplicemente sapere quanto sia ''patetico'' o involontariamente comico un film fate riferimento a questo dato.

2) VOTO NOIA: abbiamo scoperto nella nostra esperienza che la noia è un elemento ricorrente (ed estremamente fastidioso) di questo genere di film. Più è alto il valore più bisogna avere le palle di ferro per poterlo sostenere

3) RIDICOLAGGINE DEGLI EFFETTI SPECIALI: non credo servano particolari spiegazioni.

4) PRESUNZIONE DELLA REGIA: In molti casi i registi sono ben consci di star girando una puttanata clamorosa, e quinidi tendono a prendersi in giro da soli.. ma ci sono altri registi che invece sono fermamente convinti che il loro film sia una specie di capolavoro visionario low-budget, e spesso sono proprio questi i più grandi capolavori del trash. più è alto il valore più il film ''se la crede''.

5) INCOMPETENZA DEGLI ATTORI: inutile dare un voto alle abilità degli attori in questo genere di film, abbiamo ritenuto più funzionale dare una valutazione di quanto gli attori siano cani