BENVENUTI!


Ben arrivati nel nostro blog! Siamo cinque ragazzi con la passione ormai da anni per i b-movies, abbiamo deciso di cimentarci in questo progetto principalmente per nostro personale diletto, ma speriamo anche di essere utili con le nostre recensioni a qualche amante del trash di passaggio.

Saluti.

17 agosto 2010

IL SEGRETO DEL VAMPIRO (aka She lives by night)

Di Brett Hull, con Liliana Cabal, Pat Collins, Carmen Fournier. USA/2001/Trax Productions

Angela è una vampira; una notte, durante la caccia, viene investita accidentalmente da Roger, un impiegato monoespressivo con una vaghissima (molto molto vaga) somiglianza con Edward Norton. Il trauma fa' perdere completamente ad Angela la memoria e Roger, preso dal senso di colpa, la carica sulla sua merdosissima macchina gialla, la porta a casa sua e le offre ospitalità. Le cure e la beltà (?!?!) di Roger faranno sciogliere la giovane ed avvenente vampira che ben presto si innamorerà di lui. In ogni caso, pur con tutta la buona volontà, Angela dovrà nutrirsi in qualche modo, ed essendoci pochissime comparse, dovrà ben presto iniziare a succhiare (oh-oh-oh..) gli amici di Roger. 
Mi trovo sempre in imbarazzo quando devo recensire questo genere di film. So perfettamente di non essere uno scrittore. Non ho mai neppure scritto sul giornaletto della scuola. Non ho mai saputo girare intorno agli argomenti, e di fronte a questo film è un problema titanico, perchè in sostanza non succede un cazzo. 110 minuti di nulla o quasi, dialoghi infiniti che non vanno a parare da nessuna parte: emblematico il primo dialogo tra Roger ed Angela: "Chi sei?" "io sono.." "almeno dimmi come ti chiami" "non.. lo so.. no anzi si.. aspetta eh..." "..." "no, non ricordo nulla" " ma dai non puoi non ricordarti come ti chiami, allora come ti chiami?" "ho una gran confusione in testa..." "vuoi che andiamo da un dottore?" "NO" "no ma guarda è importante sei sicura che non vuoi che andiamo da un dottore?" "NO" "senti è importante hai avuto un grosso shock.. andiamo dal dottore" "NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO". non continuo perchè ho pietà di voi, ma fate una ventina di minuti così.. E' a questo punto che Azagthoth, gettando la copertina del dvd in terra ci chiede: - Sparate l'anno di questo film..- Dopo qualche tentativo svelò la risposta.. 2001. La realtà è che la pellicola con cui è stato girato questo film fa' così schifo che lo fa' sembrare un film dell'inizio degli anni 80, ad essere molto gentili. In seguito il film non decolla affatto. Dialoghi da soap opera, sguardi da soap opera, baci da soap opera. fondamentalmente ci troviamo di fronte ad una soap opera. Anche gli attori sono da soap opera; Roger ha la stessa espressiona sia quando fa' il caffè che quando investe Angela che quando scopre che la sua fidanzata è una vampira. ed è più o meno questa ''(°-°)''. Il tutto è inoltre montato in maniera estremamente fastidiosa, girato senza neppure un cavalletto su pellicola degli anni '30 recuperata probabilmente in un vespasiano, con una colonna sonora estremamente monotona ma se non altro non invadente. Come se non bastasse Brett Hull si sente il nuovo Kubrik, e allora riprendiamo la tizia attraverso lo specchio per truccarsi (ma non era una vampira..? già..) e la rosa che nasce dalla sabbia nel sogno perchè l'amore alla fine vince sempre e comunque ogni donna sotto sotto è un po' vampiro e varie altre cagate che in un normale film trash mi avrebbero anche fatto sorridere, ma in questa merda colossale mi hanno fatto solo girare le palle ancora di più. 

Ma quindi, "il segreto del vampiro" che cos'è? E' una di quelle merde che non stanno nè a galla nè a fondo. troppo serioso (e noioso, e fastioso, ed un sacco di altre cose che finiscono in ''oso'') per essere un vero e proprio film trash; e di contro troppo scarso, troppo stupido, troppo vuoto, troppo inutile per essere un film mediocre ma che si guarda volentieri. Da evitare come la gonorrea.

recensito da: Imrahil

VOTI:
TRASH: 30/100
Noia: 98/100
Ridicolaggine degli effetti speciali: -
Presunzione della regia: 88/100
Incapacità degli attori: 85/100

SE TI PIACE GUARDA ANCHE: Centovetrine

4 commenti:

  1. della stessa serie vi consiglio di recuperare sete di sangue: l'inizio sembra un film di bruno mattei ma poi diventa una soap

    RispondiElimina
  2. ti ringrazio della segnalazione Disintegration ma per quanto mi riguarda passo la mano ed esco dal gioco. sono i classici film che piacciono a Ortnid, glielo proporrò :D
    Ciao

    RispondiElimina
  3. imhrail comunque io t'avevo mandato un messaggio privato o una mail, non ricordo, dove dicevo che io e te già ci "conosciamo". frequentavamo un forum in comune qualche annetto fa :)

    RispondiElimina
  4. O_o no aiuto non ho ricevuto niente mi spiace.. (cioè. probabilmente sono io chen on sono capace dileggere i messaggi privati...) mandami una mail! la trovi nei contatti

    scusami ancora :D

    RispondiElimina

LEGENDA - per capire meglio le nostre recensioni e le nostre votazioni

Questo blog tratta esclusivamente film di infimo livello, per cui i nostri criteri di giudizio sono totalmente differenti da quelli che potreste trovare in un qualsiasi sito di recensioni cinematografiche; nello specifico noi qui a Pellicole dall'Abisso teniamo conto di 5 fattori ed abbiamo deciso di esprimere il voto in centesimi per consentire maggiori sfumature;

1) VOTO TRASH: è il più importante ed è un voto generale; se volete semplicemente sapere quanto sia ''patetico'' o involontariamente comico un film fate riferimento a questo dato.

2) VOTO NOIA: abbiamo scoperto nella nostra esperienza che la noia è un elemento ricorrente (ed estremamente fastidioso) di questo genere di film. Più è alto il valore più bisogna avere le palle di ferro per poterlo sostenere

3) RIDICOLAGGINE DEGLI EFFETTI SPECIALI: non credo servano particolari spiegazioni.

4) PRESUNZIONE DELLA REGIA: In molti casi i registi sono ben consci di star girando una puttanata clamorosa, e quinidi tendono a prendersi in giro da soli.. ma ci sono altri registi che invece sono fermamente convinti che il loro film sia una specie di capolavoro visionario low-budget, e spesso sono proprio questi i più grandi capolavori del trash. più è alto il valore più il film ''se la crede''.

5) INCOMPETENZA DEGLI ATTORI: inutile dare un voto alle abilità degli attori in questo genere di film, abbiamo ritenuto più funzionale dare una valutazione di quanto gli attori siano cani